Ibiza.. Como me gusta!

Nonostante gli acquazzoni milanesi ci spingano a indossare stivali di gomma e maglioncini invernali, l’estate è alle porte!

di Alessia Rizzetto

Pubblicato lunedi, 13 giugno 2011

Rating: 5.0 Voti: 4
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Magari non avete ancora deciso dove trascorrere le vacanze, lasciatevi tentare da questa passeggiata gastronomica per la Isla. Munitevi di espadrillas, curiosità e tanto appetito!
Prima volta? Allora è d’obbligo una passeggiata per la città vecchia (Dalt Vila). Attraversato il ponte levatoio farete un tuffo indietro nel tempo percorrendo stradine strette e tortuose ricoperte di antichi ciotoli levigati dal passaggio plurisecolare di chissà quante espadrillas!.. sicuramente dopo tutto questo “sali scendi” avvertirete un certo languorino: lasciate la roccaforte medievale alle vostre spalle e scendete verso “La Brasa”, un piccolo ristorantino fondato nel 1977 che regala ai suoi ospiti un’atmosfera magica. Un giardinetto verdissimo solcato da colorate bouganiville, i tavoli in pietra, la luce delle candele nonché la gentilezza del proprietario, ce la mettono proprio tutta per farvi assaporare i piatti della tradizione con un tocco fusion ma pur sempre romantico.

Voglia di sole e mare? Andate a es cavallet e dopo esservi rosolati per bene al sole concedetevi un po’ di relax al “Chiringuito”dove potrete gustare fresche insalate,  Jamon de Bellota Extremadura  (prosciutto spagnolo 5 stelle) e gustosissimi hamburger di carne argentina accompagnati da veri e propri secchielli di patatine fritte. Se vi capitasse di incrociare un biondo gentiluomo con guanti di maglia d’acciaio e sorriso inquietante non andate nel panico: è lì apposta per offrirvi delle ostriche!

Quando il sole sta per calare attraversate le salinas e godetevi lo spettacolo a Cap d’es Falcò: sorseggiando una “Sol” e stuzzicando qualche bruschetta potrete ammirare il mare che si tinge di rosso su comodi divanoni bianchi cullati dalla musica chillout.

Siete entrati nel mood hippy dell’isola? Seguite la strada per San Lorenzo, immersa nel verde tra limoni e aranci troverete “La Paloma”, una vecchia finca divenuta ristorante grazie all’opera di una famiglia che ha saputo conservare la sua originaria armonia con la bellezza naturale dell’isola.
I colori pastello, le decorazioni alle pareti, l’atmosfera calda e informale, l’ambiente ideale per trascorrere una serata in buna compagnia assaporando piatti della tradizione mediterranea realizzati, per la maggior parte, con prodotti raccolti nell’orto di famiglia.
A malincuore lascerete questo posticino magico.

Si sa, nell’isola i Deejay set sono di tutto rispetto..notte brava al Pacha? S’ha da fare! Qualora l’indomani vi svegliaste con un leggero cerchio alla testa chiedete a chi è più in forma di voi di accompagnarvi a Santa Gertrudis, lì troverete il celebre “Bar Costa”, la mecca del panino: jamon Serrano, Iberico, queso Manchego.. solo per citarne alcuni!

L’isola della perdizione vi ha fatto venire una crisi mistica? Prima di rientrare in patria andate in pellegrinaggio a Sa Capella, tra una tartare divinamente preparata ed un branzino al sale ritroverete la fede in quello che un tempo era un luogo di preghiera. A fine pasto non aspettatevi la benedizione, solo dell’ottima Hierbas.
Tag:  Ibiza, La Brasa, Chiringuito, Cap d’es Falcò, La Paloma, Bar Costa, Sa Capella

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni