Le stories di #Artusi di Luisanna Messeri e Angela Simonelli

Aneddoti e ricette di Pellegrino Artusi

di Laura Argelati

Pubblicato martedi, 19 novembre 2019

Rating: 5.0 Voti: 4
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Giunti
Alzi la mano chi non conosce il nome di Pellegrino Artusi, probabilmente l’esperto di cucina più famoso di tutti i tempi. Eppure sapete che non era un cuoco e non sapeva cucinare?

Attraverso le pagine del volume "Le stories di #Artusi" edito da GiuntiLuisanna Messeri e Angela Simonelli ne ripercorrono la vita, regalando al lettore aneddoti e informazioni sul massimo esperto di cucina mai esistito.

Da due secoli il nome di Pellegrino Artusi, nato nel 1820, rimbalza in tutte le cucine italiane e le due autrici hanno raccolto 50 ricette tratte da "La scienza in cucina", creando una fusione tra la tradizione di Artusi e l'innovazione.

Preparazioni di base come brodo, maionese, pan di spagna, semplici frollini per la colazione in famiglia, zuppa di lenticchie per le fredde serate invernali, piatti rustici come lo sformato di spinaci; non solo ricette, ma anche idee per la presentazione dei piatti, ben condite con i racconti della vita di Pellegrino Artusi.

Un viaggio alla scoperta dei sapori di altri tempi, delle tipicità regionali toscane, di pietanze pensate prima di tutto per le donne di casa, ma soprattutto di colui che ha rivoluzionato la cucina degli italiani divenendo il “Dante dei fornelli”.


30 ottobre 2019, Giunti
Pagine 224
Prezzo di copertina €19,90
Tag:  Le stories di Artusi, Luisanna Messeri, Angela Simonelli, Pellegrino Artusi, Cucina, Ricette, Cucina italiana

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni