Milano forte e piano 2 alla Biblioteca di Parco Sempione

Mercoledì 19 settembre ’12 un incontro speciale con molti degli autori della raccolta edita da Happy Hour, dedicata a Milano e alla Musica. Abbiamo incontrato il curatore, Giovanni Bernuzzi, per scoprire alcune delle novità del progetto editoriale. E non solo…

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Presentata ufficialmente il 6 giugno 2012, l’antologia Milano forte e piano 2 – Storie di musica a Milano torna a far parlare di sé proprio in chiusura d’estate, con un incontro letterario organizzato nella splendida e prestigiosa cornice della Biblioteca di Parco Sempione.

All’appuntamento interverranno diversi tra gli autori dei 18 racconti che hanno partecipato alla raccolta con un loro contributo inedito. Racconti (di: Massimo Milone, Fernando Coratelli, Carlotta Pistone, Jessica Ravera, Luigi Carrozzo, Gianluca Veltri, Annamaria Trevale, Marta Elena Casanova, Nora Noir, Giovanni Bravo, Lisa Elisa, Elena  Cappelletti, Luca Rancilio, Silvia Menini, Emiliano Riva, Sabrina Minetti, Elisabetta Spanu, Giovanni Bernuzzi) tutti uniti da uno stesso fil rouge, ossia la Musica, vissuta, ascoltata, suonata, sognata in quel della città che dà il nome al libro: Milano.


Una Milano “dai mille volti, affascinante e contraddittoria, narrata tra incanto e disincanto, tra emozione e ironia nei racconti di autrici e autori milanesi di nascita o di adozione, o soltanto di passaggio: per lavoro, per amore, per sogno, per caso.”

Queste le parole usate da Giovanni Bernuzzi, curatore dell’antologia di Happy Hour edizioni, per spiegare come Milano sia, accanto alla Musica, l’altra grande protagonista di ciascuna trama, così com’era stato per la prima raccolta, Milano forte e piano 1 – Storie camminando, pedalando, correndo per Milano (uscita nell’estate del 2011), e come sarà anche per quelle future, che verranno pubblicate con cadenza annuale.


E a proposito di prossime novità, abbiamo incontrato Giovanni Bernuzzi per approfondire l’argomento, in merito sì al progetto Milano forte e piano, ma non solo…

In primis volevo chiederti se puoi rivelarci qualche indiscrezione sul tema della prossima raccolta…
Sì, che saranno racconti ambientati a Milano! A parte gli scherzi, sarà un tema “caldo” e molto stimolante, ma lo comunicheremo all’inizio della primavera, sia sul web e su altri media sia con locandine esposte in librerie, locali ecc., come nelle precedenti edizioni, per poi realizzare il libro durante l’estate.

Nella veste di curatore – e di direttore editoriale della Happy Hour - ci puoi spiegare da cosa è nata l’idea della raccolta, sulla base di quali criteri vengono scelti i racconti, e quali sono le tue aspettative per il futuro di questa iniziativa letteraria?
Happy Hour edizioni punta a valorizzare la narrativa emergente italiana di qualità, pubblicando pochi titoli all'anno, frutto di uno scouting approfondito e di un'attenta selezione, realizzati con estrema cura editoriale e grafica. In questa ottica un’opera collettiva annuale ci permette di dare spazio ad autori sia emergenti, con romanzi già pubblicati, sia esordienti, e magari di iniziare con alcuni di loro una collaborazione di più ampio respiro: infatti i prossimi due libri che pubblicheremo saranno i romanzi di esordio di due autrici presenti in Milano forte e piano.  Spero di aver visto giusto e dal futuro mi aspetto di averne la conferma… Del resto ogni scelta è soggettiva e come curatore scelgo racconti che mi convincano per la storia e per la scrittura e che mi permettano di realizzare un libro con una sua personalità e un suo ritmo, variato nelle trame, nei toni, nei temi, nei registri, grazie alla presenza di autrici e autori molto differenti tra loro sotto ogni punto di vista, provenienti da tutta Italia. Questa seconda raccolta è risultata più corposa della prima già nel numero di racconti, 18 invece di 12, perché a un anno di distanza – e grazie anche al successo di Milano forte e piano 1 – sia il progetto che la casa editrice, nata solo due anni fa, sono più conosciuti e abbiamo quindi avuto una più ampia base su cui lavorare.

Milano forte e piano nasce come progetto editoriale, ma in autunno avremo una sorpresa radiofonica che interesserà da vicino gli stessi autori delle raccolte. Ce ne vuoi parlare brevemente?
Dalla metà di ottobre Milano forte e piano sarà anche una trasmissione radiofonica, condotta da me e  in onda settimanalmente su Kristall Radio Milano FM 96.4, che ospiterà in ogni puntata un autore/autrice di Milano forte e piano e un altro/a ospite che ci racconterà in diretta la sua storia "milanese".

E infine spogliato dalla veste di editore, passiamo a quella di autore. Dopo Diario di Santiago quali novità letterarie hai in serbo per i lettori? 
Il mio prossimo libro uscirà nel 2014, intanto continuerò a dedicarmi alla promozione di Diario di Santiago (tra l’altro proprio mentre facevo il Cammino di Santiago mi venne l’idea di Happy Hour edizioni) e dei due precedenti, l’autobiografico Solo ma vero, che ne è una sorta di “prequel” ideale, e il breve romanzo di echi e silenzi metropolitani - e la metropoli è Milano - Incontri casuali tra sconosciuti.


 
Milano forte e piano 2 – Presentazione

Mercoledì 19 settembre ’12
ore 18.00 – Ingresso libero
Biblioteca Parco Sempione
Via Cervantes (zona Montetordo)


Ecco alcuni degli autori che parteciperanno all’incontro:
Massimo Milone, Jessica Ravera, Gianluca Veltri, Marta Elena Casanova, Fernando Coratelli, Luigi Carrozzo, Sabrina Minetti, Annamaria Trevale, Silvia Menini, Luca Rancilio, Carlotta Pistone, Giovanni Bernuzzi
Tag:  Milano forte e piano 2, Biblioteca Parco Sempione, Milano, musica, Giovanni Bernuzzi, Happy Hour Edizioni

Commenti

07-10-2012 - 00:04:29 - Amilcare
Carlotta for President!
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni