Pierdom. La nuova mostra milanese di Simon Roberts

Sino al 22 febbraio la mc2gallery di Milano dedicherà una rassegna al fotografo inglese, che ha colto l'aspetto pittorico dei famosi pontili situati lungo le coste britanniche

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Fino al 22 Febbraio, presso mc2gallery, si potrà visitare la mostra di Simon Roberts intitolata Pierdom (Pontili, ndr). Dopo la serie We English, il fotografo inglese ha spostato la sua attenzione verso un racconto commemorativo fatto esclusivamente di immagini.

I famosi pontili situati lungo le coste della Gran Bretagna sono stati costruiti per lo più nel corso del XIX Secolo come attracchi per i battelli da diporto, ma col tempo sono diventati luoghi prediletti dalla borghesia in vacanza, dagli escursionisti del fine settimana che vedevano in loro una fuga dalla sporcizia delle città industriali. Per molto tempo i Pierdom hanno ospitato casinò, caffè, teatri.

Sino al secolo scorso si contava un centinaio delle rinomate costruzioni inglesi, oggi però ne rimane circa la metà. Una perdita storica, considerato che sono stati scenari di momenti difficili, specie durante la seconda guerra mondiale, periodo nel quale, per l'appunto, molti di essi vennero smantellati per evitare che i tedeschi li utilizzassero come attracchi.

Simon Roberts ha voluto documentare nelle sue opere queste vere e proprie opere d'arte dell'architettura  vittoriana, utilizzando il suo stile prettamente paesaggistico e squisitamente pittorico che diviene ricerca antropologica sulle usanze inglesi nel tempo libero.


Simon Roberts
PIERDOM

mc2gallery
Viale Col di Lana, 8 (4° cortile)

Tag:  Simon Roberts, Pierdom, mc2gallery, pontili, coste britanniche, tempo libero, architettura vittoriana

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni