Il testamento della maestra Elma di Patrizia Emilitri Ruspa

La quiete di una piccola città di provincia, un incredibile segreto svelato, la vera storia di una donna che tutti credevano di conoscere

di Sabrina Minetti

Pubblicato lunedi, 26 settembre 2011

Rating: 4.9 Voti: 17
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Cittavola e' una ridente cittadina che guarda il lago. Antiche e gotiche storie di maledizioni (di frate Toldo, monaco che perse la fede), riparate dal sacrificio di un signore locale e dall'operoso insediamento di  una comunità di frati, ne hanno fatto un animato luogo di pellegrinaggio, piccolo mondo antico dei giorni nostri.

La vita di provincia dei cittavolini e' ad un tratto sconvolta dalla morte di Elma, mite e stimata maestra elementare del paese: nel dettare le sue ultime volontà Elma lascia ai concittadini una generosa eredità, ma anche un'incredibile confessione e stupefacenti condizioni testamentarie. La storia si dipana su due piani alternati: le investigazioni del sindaco Gobbi, che, novello Maigret, cerca di dipanare la misteriosa vicenda, incredulo, perché in Elma aveva trovato una sorta di vice madre. E, in parallelo,  il racconto in soggettiva della maestra, che, in flashback e con alcuni sapienti colpi di scena, svela al lettore il suo segreto. Sullo sfondo,  le chiacchiere dei paesani, l'intrusione della stampa in cerca di scoop scandalistici, il gioco dei ruoli del microcosmo sociale e politico di Cittavola.
 
Dialoghi vivaci e ritratti spiritosi, intensi, popolano la storia di una folla di efficaci personaggi. Una prosa dai colori a olio dipinge paesaggi verdeggianti e movimentati scorci di paese. E, mentre la narrazione prosegue, conducendoci verso la verità, si delineano, sempre più  drammatiche, le figure chiave del racconto e  il luogo centrale della storia diventa tutto interiore, vorticando attorno all'anima tormentata di Elma.
 
Con un incipit da mistery storico, un cuore da romanzo di costume e un finale (e un'essenza) da noir psicologico, Patrizia Emilitri affronta, con misurata eleganza di stile, tatto "letterario" e delicatezza, i temi della passione d'amore e della solitudine, ricordandoci, mai abbastanza, che possono divorare. E distruggere.
 

Patrizia Emilitri Ruspa è nata a Tradate, lavora e vive a Vedano Olona con il marito, due figli e due cani. Appassionata lettrice, ha scelto la scrittura per creare nuovi mondi e personaggi che le piacerebbe conoscere. E’ una delle tre vincitrici del Premio Chiara 2010 racconti inediti.

di Emilitri Ruspa Patrizia
2011, Macchione Editore
16,00 Euro

Tag:  Il testamento della maestra Elma, Patrizia Emilitri Ruspa, Macchione Editore, provincia, eredità, segreto, passione, amore, solitudine

Commenti

26-09-2011 - 16:30:37 - Patrizia
Grazie Sabrina, per me è un onore essere su queste pagine, una soddisfazione enorme. E' la prima recensione e non potevo sperare di meglio. Grazie e complimenti per il sito, interessante e curioso.
26-09-2011 - 17:02:22 - Sabrina
E' stato avvincente leggere il romanzo e un piacere scriverne! Giro a Rossella Canevari e a Carlotta Pistone i tuoi complimenti per la webzine, che, grazie a loro e a una squadra di brillanti contributor, è, in effetti, vivacissima e piena di spunti.
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni