E’ così che si fa di Giulia Rossi

Un appassionante romanzo sulle fragilità umane e sui tormenti dell’anima

di Laura Argelati

Pubblicato martedi, 12 novembre 2019

Rating: 5.0 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Editrice Nord
Federico possiede una bicicletta rossa, ricevuta in regalo da sua moglie Vittoria. I cigolii si fanno sempre più frequenti, i pedali più duri, la verniceinizia a scrostrarsi e mostrare la ruggine sottostante. Proprio come la ruggine che sembra ossidare le loro vite da alcuni mesi a questa parte, da quando Pietro è nato senza vita e Vittoria ha incolpato Federico per non aver risposto alle sue chiamate e averla accompagnata in ospedale.

Perché Federico non rispondeva al telefono, quel giorno? Perché sedeva al tavolino di un bar in compagnia di una ragazza di vent’anni più giovane, la sua studentessa Matilde.

Quando il sogno di diventare genitori si è infranto, Vittoria ha reagito concentrandosi sul proprio corpo, con lunghe sedute in palestra e fin quasi ad arrivare a smettere di mangiare. Federico, invece, si è lasciato ammaliare da quella studentessa giovane e bellissima.

E pian piano tra loro si è alzato un muro e le fondamenta del loro matrimonio hanno iniziato a sgretolarsi, mentre i problemi diventavano sempre più numerosi, sempre più gravi e la distanza tra loro sempre più incolmabile. Potranno salvare la parentesi di vita condivisa o sarà ormai troppo tardi?

“E’ così che si fa” di Giulia Rossi edito da Editrice Nord ci regala una appassionante panoramica sulle fragilità umane, sulla delicatezza dei sentimenti, sulla vulnerabilità delle persone e dei legami. Un romanzo da leggere tutto d’un fiato, in sella alla bicicletta rossa di Federico.


5 settembre 2019, Editrice Nord
Pagine 336
Prezzo di copertina €16,90
Tag:  E’ così che si fa, Giulia Rossi, Editrice Nord, Famiglia, Amore, Distanza, Fragilità umane, Sentimenti, Errori

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni