Bambino 44 – Tom Rob Smith

Immagina come sarebbe la tua vita se tutto ciò che sanno gli altri fosse una menzogna

di Andrea Tonetti

Pubblicato venerdì, 2 luglio 2010

Rating: 4.1 Voti: 9
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci

Unione Sovietica, 1953. Il regime di Stalin è al vertice, con l'entusiastica collaborazione del Ministero della Sicurezza e dell'MGB (precursore del nefando KGB), l'organismo di polizia segreta la cui brutalità e la continua pratica di torture non sono un segreto. La popolazione è costretta a credere che il crimine è stato debellato in tutto il paese, che tutti sono felici e che il governo rappresenta il punto di riferimento e di ispirazione morale per ogni cittadino modello.

Quando tuttavia il cadavere di un ragazzino viene ritrovato sui binari di un treno, l'ufficiale dell'MGB Leo Demidov si sorprende che i genitori del piccolo morto siano convinti si tratti di omicidio. I superiori di Leo gli ordinano di non indagare né su questa morte né sulle altre che seguiranno. Lui obbedisce, anche se sospetta che qualcuno di molto importante possa essere implicato. Smetterà tuttavia di stare al gioco nel momento in cui alla giovane moglie Raisa arriveranno minacce affinché diventi lei stessa garante e spia dell'operato di Leo.

Da agente inquisitore allineato con i diktat governativi, Leo diventerà un nemico pubblico da snidare, inquisire e sicuramente eliminare. Costretti a fingere di non amarsi per non nuocersi a vicenda, la coppia, dovrà proteggersi dal nemico ufficiale e potentissimo, e dai tanti nell'ombra di cui ignorano l'identità.

Bambino 44 è due libri in uno: un thriller ad inseguimento sulle tracce di un serial killer ed un romanzo storico sul lato peggiore della Russia. Leggendo questo libro potrete contemporaneamente partecipare alle indagini ed imparare qualcosa su che cosa significava vivere nell'Unione Sovietica degli anni ‘50. L'inizio del libro è talmente allucinante che si fatica a pensare che si tratti di una situazione reale e, man mano che si procede nella lettura, ci si sente come spiati, visti con sospetto e terrorizzati, esattamente come i protagonisti. Con loro il lettore soffre e si immerge nella lenta perdita dei diritti, degli agi e della libertà. Il tipico schema di investigatore a sua volta ricercato tiene sempre alta la tensione. Il colpo di scena che si trova a circa tre quarti del libro è di quelli che non si dimenticano e il finale, di conseguenza, molto azzeccato, anche se un po' “action”.

Questo libro lo consiglio a tutti, anche perché chiunque lo abbia letto ne è rimasto profondamente soddisfatto.

Un ottimo thriller da ombrellone, da portare assolutamente in vacanza.



“Bambino 44”
di Tom Rob Smith
2008, Sperling & Kupfer
pp. 444 € 19,90


 


Tag:  Bambino 44, regime di Stalin, Unione Sovietica, thriller, romanzo storico

Commenti

14-12-2011 - 16:22:00 - Alessia
Questo libro mi è piaciuto molto, solo che l'ho letto molto tempo fa, e il mio professore mi ha chiesto di farci una recensione, ma il libro non era mio! Mi ricordo quasi tutto tranne il finale! Chi me lo scrive?
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni