Nero assoluto di Andreas Pflüger

Una poliziotta non vedente alle prese con il buio della sua vita ed un caso del suo passato

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Emons Edizioni
Jenny Aaron faceva parte di un corpo d’élite della polizia ed era un ottimo elemento. Un talento ereditato dal padre, impegnato nell’antiterrorismo, e condiviso con Niko, suo collega e compagno.

Durante una missione però il ragazzo resta ferito e Jenny scappa via tentando di mettersi in salvo; il malvivente però riesce a raggiungerla e a spararle un colpo, mirando alla testa.

Quel colpo renderà la donna non vedente, strappandola per sempre alla sua vita precedente. Ma tosta e caparbia, grazie al sostegno e all’aiuto del padre, intraprenderà un percorso per affinare gli altri sensi e rendersi autonoma nella vita di tutti i giorni e ancora capace di svolgere il proprio lavoro, seppur con mansioni differenti.

Dall’incidente Jenny non è più tornata a Berlino e non ha più incontrato Niko, ma adesso è stata richiamata in città per occuparsi di un caso in cui è coinvolta una sua vecchia conoscenza…

Privata del senso della vita, riuscirà questa volta Jenny Aaron ha mostrarsi ancora all’altezza della fama dei suoi primi anni di servizio? Chi e che cosa la aspetta a Berlino?

“Nero assoluto” di Andreas Pflüger edito da Emons nella collana Gialli Tedeschi è un libro appassionante e contraddistinto da una protagonista femminile di grande carisma, che vi terrà con il fiato sospeso, curiosi di scoprire l’evolversi delle avvincenti vicende.


25 maggio 2017, Emons
pag. 416
prezzo di copertina €16,00
Tag:  Nero assoluto, Andreas Pflüger, Emons, Gialli tedeschi, cecità, polizia, indagine, passato

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni