Il poliziotto di Shanghai di Qui Xiaolong

La prima indagine dell’ispettore Chen, cresciuto all’ombra della rivoluzione maoista

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Marsilio
La storia dell’ispettore Chen inizia in modo insolito: durante la rivoluzione culturale maoista, nonostante la sua fosse una famiglia perseguitata dal regime, il ragazzo caparbio e determinato riesce a proseguire gli studi in letteratura con il sogno di una carriera diplomatica. Il regime invece sceglie una strada diversa per lui: viene assegnato al commissariato di Shanghai con l’incarico di tradurre un manuale di procedura penale.

Mentre Chen è impegnato nel suo nuovo lavoro, durante una pausa pranzo viene a sapere che in un sobborgo della città è stato ucciso un uomo benestante e alcuni particolari che giungono alle sue orecchie solleticano il suo talento e la sua curiosità, facendo sì che sia proprio il ragazzo a condurre un’indagine parallela a quella ufficiale e a risolvere il caso, che stava per essere archiviato troppo frettolosamente.

E’ questa la prima indagine dell’ispettore Chen, a cui ne seguiranno moltissime altre nel corso di una brillante e lunga carriera. Il suo talento, la sua conoscenza del cibo, la passione per la letteratura, la sua perspicacia saranno sin da subito elementi cruciali per la formazione e la crescita professionale del poliziotto, la cui vita ha molti tratti in comune con quella dell’autore stesso, Qiu Xiaolong.

“Il poliziotto di Shanghai” edito da Marsilio, ha come coprotagonista il contesto storico e sociale della Cina degli anni della rivoluzione maoista, abilmente narrato nelle vicende che fanno da contorno alla prima indagine dell’ispettore. La casa editrice Marsilio ha pubblicato già i dieci precedenti episodi delle indagini dell’ispettore Chen.


8 luglio 2017, Marsilio Editore
pp. 240
Prezzo di copertina €18,00
Tag:  Il poliziotto di Shanghai, Qui Xiaolong, Marsilio Editore, Cina, Shanghai, Indagini, Rivoluzione maoista, Polizia

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni